Tim Cook: "Apple non unirà iOS e macOS", ecco perchè

di

Tim Cook stoppa sul nascere tutti gli entusiasmi scatenati dalla possibile unione tra iOS e macOS, di cui aveva parlato Bloomberg alla fine dello scorso anno. Secondo l'agenzia di stampa, infatti, grazie all'unione gli sviluppatori sarebbero stati in grado di creare app universali in grado di funzionare su entrambi i sistemi operativi.

Una prospettiva senza dubbio interessante, ma che evidentemente non è destinata a vedere la luce, per lo meno non nell'immediato futuro.

L'amministratore delegato della compagnia Tim Cook, parlando al Sydney Morning Herald, infatti, ha allontanato tutte le indiscrezioni che portano ad una possibile "unione" tra i due sistemi operativi, affermando che entrambi sono "incredibili" proprio perchè Apple li ha progettati per fare determinate cose e portare a termine determinati compiti nel migliore dei modi.

Un'eventuale unione, secondo Cook, costringerebbe Apple a dei compromessi.

"Forse alla fine della giornata la società sarebbe più efficiente, ma non è quello il punto" ha affermato Cook. "Si tratta di dare alle persone cose che possono utilizzare per cambiare il mondo o esprimere la propria passione o creatività. Non credo gli utenti vogliano questa fusione di cui tutti parlano".

Una dichiarazione quanto mai chiara ed esplicativa, che chiude quasi definitivamente la questione relativa alla possibile unione tra i due sistemi operativi.

Bloomberg infatti qualche mese fa aveva lanciato l'indiscrezione che voleva Apple al lavoro su un progetto denominato "Marzipan", che avrebbe permesso agli utenti di sviluppare applicazioni universali per iOS ed Android. A seguito delle parole di Cook, però, cambia radicalmente la situazione e secondo molti Marzipan consentirà agli sviluppatori di condividere gli strumenti di sviluppo dei due diversi sistemi operativo, al fine di incentivarne la creazione.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
5