Tim Cook ottimista sul Coronavirus: "abbiamo riaperto le fabbriche in Cina"

Tim Cook ottimista sul Coronavirus: 'abbiamo riaperto le fabbriche in Cina'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La questione Coronavirus sta avendo un impatto anche sui giganti del mondo tech. Tra le aziende coinvolte c'è Apple, che, stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe anche arrivare ad annullare la WWDC 2020. Tuttavia, Tim Cook oggi si è sentito di rassicurare tutti.

In particolare, stando anche a quanto riportato da 9to5Mac e come potete vedere nell'intervista rilasciata dal CEO di Apple a Fox Business, Cook ha dichiarato: "Mi sembra che la Cina stia riuscendo a controllare il Coronavirus. Voglio dire, guardate i numeri, scendono di giorno in giorno in giorno. Sono molto ottimista".

Per quanto riguarda la produzione dei dispositivi Apple, il CEO della società di Cupertino ha spiegato: "l'iPhone è costruito ovunque nel mondo. Abbiamo alcuni componenti chiave provenienti dagli Stati Uniti, altri che si trovano in Cina e così via. Prendendo in considerazione le parti fatte in Cina, abbiamo riaperto le fabbriche. Questo significa che c'erano le condizioni per riaprire".

Insomma, Tim Cook si è mostrato ottimista in merito alla questione Coronavirus e ha voluto sottolineare che, a suo modo di vedere, in Cina sta tutto tornando alla normalità.

In ogni caso, visto che si sta parlando di Coronavirus, cogliamo l'occasione per ricordarvi di informarvi tramite fonti ufficiali, dal sito del Ministero della Salute a quello della World Health Organization (in inglese).

FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
3
Tim Cook ottimista sul Coronavirus: 'abbiamo riaperto le fabbriche in Cina'