Tim Cook pronto a tornare in Cina a seguito della chiusura dei negozi online

di
Secondo Reuters, l'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, avrebbe già programmato un viaggio in Cina per incontrare i “funzionari governativi di alto livello” tra cui i responsabili della propaganda allo scopo di risolvere i problemi che hanno causato la chiusura dei negozi online nel paese.

Come ormai noto, lo scorso mese alcuni servizi della società di Cupertino, l'iBook Store ed il servizio di iTunes che consente di acquistare i film, sono stati chiusi su ordine del governo e di alcune agenzie vicine all'esecutivo. I due negozi online erano online da solo sei mesi, e la loro chiusura rappresenta un problema grosso per la compagnia, che come affermato da Tim Cook in un'intervista rappresenta un mercato fondamentale per la crescita della società all'estero.
Il presidente del paese Xi Jinping, a seguito della chiusura dei servizi di Apple, ha incontrato i leader tencologici del paese, tra cui Alibaba e Huawei a cui ha fatto presente che “la Cina deve migliorare la gestione del cyberspazio e lavorare per garantire contenuti di alta qualità per la creazione di una cultura sana”.