Tim Cook torna a parlare della realtà aumentata, la definisce "profonda"

di

Nel corso degli ultimi mesi, l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha più volte parlato della realtà aumentata, senza però svelare i possibili progetti della società da lui diretta nei confronti di questa tecnologia.

In una nuova intervista rilasciata per BuzzFeed News, Cook, suggerisce che l’approccio di Apple per la realtà aumentata è mirato ad incoraggiare, e non sostituire, le relazioni ed il contatto umano.
La realtà aumentata ha bisogno di tempo, ma è una cosa molto profonda. Potremmo essere in grado di fornire conversazioni più produttive, se entrambe le persone hanno un’esperienza in AR qui. Penso che tecnologie come queste non diventeranno una barriera per le conversazioni ma anzi, le amplificheranno, e non saranno una alcun modo un ostacolo” ha affermato Cook, secondo cui i visori non sostituiranno in alcun modo il contatto umano.
La sensazione diffusa è che Apple voglia puntare maggiormente sulla realtà aumentata piuttosto che su quella virtuale, dal momento che più volte il dirigente ha rivelato che mentre la realtà virtuale “ha alcune applicazioni interessanti”, quella aumentata è una tecnologia ben più utile.
Negli ultimi mesi la Mela ha messo sotto contratto diversi esperti del settore, ed ha acquistato aziende come Metaio, Faceshift e Flyby Media.

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
0