TIM: al via i rimborsi per la fatturazione a 28 giorni su rete fissa. Come richiederli

TIM: al via i rimborsi per la fatturazione a 28 giorni su rete fissa. Come richiederli
di

TIM, sulla base della delibera dell'AGCOM, ha ufficialmente dato il via alla procedura di richiesta dei rimborsi per i giorni erosi con il sistema di fatturazione a 28 giorni. L'operatore telefonico tramite una comunicazione pubblicata sul proprio sito web ha svelato tutti i dettagli.

Nel ricordare che da Settembre 2019 è possibile effettuare richiesta contattando gratuitamente il servizio clienti tramite il numero 187, TIM annuncia che da Novembre 2019 sarà possibile effettuare la richiesta anche tramite l'Area Web MyTim usando le credenziali associate alla linea.

L'operatore precisa anche che "la possibilità di chiedere il rimborso è riconosciuta anche ai clienti, attivi da prima del 31 marzo 2018, che abbiano cessato di usufruire del servizio di rete fissa di TIM successivamente alla data del 23 giugno 2017".

La possibilità di inviare richiesta ufficiale di rimborso si aggiunge alle soluzioni compensative annunciate lo scorso Giugno, che prevedevano l'attivazione gratuita per sei mesi di un servizio a scelta tra TIM Vision, Chi è, Extra Voice, Voce Internazionale o Max Speed. Tali opzioni resteranno attive fino al 31 Ottobre, tramite l'applicazione MyTim o chiamando il servizio clienti 187.

Lo scorso luglio anche Vodafone ha predisposto un apposito modulo per presentare la richiesta.

Al momento però non è noto in che modo verranno erogati i rimborsi: è probabile uno sconto sulle fatture però.

Quanto è interessante?
6