TIM scende in campo per i diritti tv della Serie A: "saremo partner e pay tv di DAZN"

TIM scende in campo per i diritti tv della Serie A: 'saremo partner e pay tv di DAZN'
di

Dopo le indiscrezioni trapelate qualche giorno fa, TIM ha confermato la propria discesa in campo al fianco di DAZN nell’asta che porterà all’assegnazione dei diritti tv della Serie A per il prossimo triennio. Secondo Bloomberg, tale conferma sarebbe stata comunicata anche alla Lega Calcio dalla stessa DAZN.

Complessivamente, TIM è pronta a mettere sul piatto oltre 300 milioni di Euro: Repubblica parla di 340 milioni di Euro all’anno, per un totale che supererà il miliardo di Euro per il triennio 21-24.

L’operatore telefonico ha confermato di aver “sottoscritto un’intesa volta a integrare l’accordo di distribuzione già in essere, anche nei termini economici, condizionata all’aggiudicazione a Dazn della gara”. TIM delinea anche che, in caso di assegnazione a DAZN, si andrebbe a qualificare “come operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l’offerta dei contenuti di Dazn in Italia nonché per la partnership tecnologica”.

Pur precisando che non sarà tra i partecipanti della gara indetta dalla Lega Calcio, però, TIM ha ufficializzato il proprio ingresso nella partita.

Ricordiamo che a ridosso dello scorso fine settimana è arrivato il rilancio di Sky nella corsa ai diritti televisivi della Serie A, ma DAZN ha etichettato l’offerta come illegittima in quanto arrivata fuori tempo massimo. Le prime risposte potrebbero arrivare nel giro di qualche giorno.

Quanto è interessante?
2