TIM, si apre l'era post Genish: Luigi Gubitosi nuovo amministratore delegato

TIM, si apre l'era post Genish: Luigi Gubitosi nuovo amministratore delegato
di

Nella giornata di ieri il consiglio d'amministrazione di TIM era chiamato a nominare il nuovo amministratore delegato a seguito della sfiducia ad Amos Genish, che era stato sollevato dal proprio incarico la scorsa settimana.

Il CdA, riunito di domenica a mercati chiusi sotto la presidenza di Fulvio Conti, ha nominato Luigi Gubitosi nuovo amministratore delegato e direttore generale, confermando le indiscrezioni trapelate nei giorni precedenti.

I dirigenti hanno delegato a Gubitosi tutti i poteri necessari per "compiere gli atti pertinenti all’attività sociale, ad eccezione dei poteri riservati per legge e Statuto al Consiglio di Amministrazione", mentre chiaramente nella nota non è specificato l'importo che sarà versato nelle tasche del nuovo numero uno dell'operatore telefonico.

Per Gubitosi le sfide saranno tanti, a partire da quella relativa alla possibile realizzazione della rete unica TIM - Open Fiber, come previsto dall'emendamento al decreto fiscale presentato nel corso del fine settimana e che si appresta ad approdare in Parlamento. Bisognerà capire che tipo di strategia intende adottare Gubitosi nei confronti di un tema che ha già diviso in molti negli ultimi giorni.

All'uscita dal CdA, il nuovo CEO ha affermato che “Tim ha una grande storia ed un capitale umano da valorizzare per vincere la sfida del mercato, incrementare la generazione di cash flow per ridurre il debito ed esaminare con attenzione e velocità il progetto per la costituzione di una rete unica".

Quanto è interessante?
1