TIM: ufficiale la risoluzione consensuale di Flavio Cattaneo, ecco la buonuscita

di

Nella giornata di ieri il consiglio d’amministrazione di TIM si è riunito per risolvere consensualmente il contratto dell’amministratore delegato della compagnia, Flavio Cattaneo. Immediato, è arrivato il comunicato stampa per gli azionisti.

L’operatore telefonico afferma che le parti “dopo l’esecuzione della importante e straordinaria fase di turnaround aziendale (fatta da tutti itrimestri positivi in ogni linea che dimostrano un importante lavoro di riorganizzazione dei processi interni, piano di efficienza sui costi no core, piano dei ricavi che ha portato la Società ad incrementare i clienti e i ricavi come mai raggiunti negli ultimi 10 anni, incrementare gli investimenti core portando la Società a recuperare la leadership nel mobile (download) e coprire circa il 70 % del paese con la fibra), hannodi comune accordo deciso di risolvere consensualmente il contratto in essere”.

Il futuro amministratore delegato, che ancora non è stato individuato, dovrà avviare la seconda fase del piano di rilancio aziendale e dovrà proseguire gli obiettivi prefissati da Cattaneo, primo fra tutti il piano della fibra ottica.

Interessante anche la parte relativa alla buonuscita, che aveva fatto discutere a lungo ieri. Questa avrà un ammontare lordo di 25 milioni di Euro, divisi in questo modo:

  • 22,9 milioni di Euroa titolo di transazione riferiti ai compensi dovuti al Dott. Cattaneo sulla base del suo contratto con la Società, considerati in particolare il cosiddetto Special Award e l’MBO, in relazione all’attività già resa come Amministratore e al valore che risulta creato sulla base dei dati oggi disponibili;
  • 2,1 milioni di Euro a titolo di corrispettivo di un patto di non concorrenza, di non sollecitazione e non storno della durata di un anno nei confronti dei principali concorrenti di TIM in Italia e in Brasile, soggetto a claw-back in caso di violazione di tali obblighi (nonché il trasferimento di alcuni strumenti aziendali);

Cattaneo, inoltre, ad oggi detiene 1.500.000 azioni ordinarie della Società.

Quanto è interessante?
3