TIM vuole mettere fine alle truffe VAS: blocco di default e codice OTP

TIM vuole mettere fine alle truffe VAS: blocco di default e codice OTP
di

Quante volte avete sentito di servizi extra a pagamento non voluti che sono stati attivati su un numero telefonico? Ebbene, ora TIM ha reso nota la sua volontà di mettere fine alle truffe VAS, annunciando delle nuove misure stringenti per questi servizi a pagamento. Il merito è anche di AGCOM, che aveva avviato un atto di contestazione.

In particolare, stando anche a quanto riportato da MondoMobileWeb e come potete vedere sul sito ufficiale dell'AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni), TIM si impegna a "introdurre entro novembre 2020 un blocco di default su tutte le nuove SIM per la fornitura dei servizi Vas di provider terzi (ad esclusione dei servizi bancari e di quelli per il mobile ticketing, per il trasporto pubblico, per i parcheggi ed il voting). Le SIM native Machine to Machine per la clientela business e quelle Person to Person che sono inserite in Machine to Machine sono già in Barring".

Inoltre, il noto operatore si impegna anche a "introdurre entro novembre 2020 un nuovo meccanismo di attivazione dei servizi Vas di provider terzi mediante l'espressione del consenso da parte del cliente, manifestata su Landing Page sotto il controllo di TIM, esclusivamente attraverso una triplice operazione: (i) completa digitazione del proprio numero telefonico, (ii) inserimento, sempre su pagina TIM, di un codice OTP inviato tramite SMS al numero fornito dal cliente, (iii) digitazione del pulsante "conferma" o "abbonati".

[...] Questa impostazione rende indubbia la manifestazione del consenso e, al contempo, elimina il rischio di attivazioni fraudolente, dato che richiede necessariamente una duplice manipolazione di carattere personale, tramite la digitazione del numero telefonico e l'inserimento dell'OTP".

Infine, il terzo impegno è quello di "svolgere a partire da novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 una campagna di informazione presso la generalità dei propri clienti mobili (escluse le sole SIM che sono già in black list), al fine di portare all'attenzione di questi ultimi le modalità per inserire/disinserire il barring dei servizi VAS sulla propria SIM. TIM svolgerà tale campagna tramite una pluralità di canali (sito web, App My TIM, SMS, etc.)".

Insomma, TIM si sta mobilitando per mettere fine a quelle truffe relative ai servizi extra a pagamento che purtroppo possono coinvolgere gli utenti.

FONTE: AGCOM
Quanto è interessante?
2
TIM vuole mettere fine alle truffe VAS: blocco di default e codice OTP