TInder implementa una funzione per proteggere la comunità LGBTQ

TInder implementa una funzione per proteggere la comunità LGBTQ
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tinder, la società che sviluppa la nota app di incontri, ha introdotto una feature per proteggere i propri utenti nei 70 paesi che hanno leggi LGBTQ discriminatorie.

Da oggi sull’applicazione è presente una funzione chiamata “Traveller Alert”: quando i membri della comunità LGBTQ aprono l’app in uno di questi paesi, un’alert li avviserà dei potenziali pericoli.

Gli utenti avranno la possibilità di nascondere i loro profili durante i propri viaggi e anche se un profilo resterà pubblico, Tinder nasconderà l’orientamento sessuale e l’identità di genere del soggetto coinvolto. La società spera in questo modo di difendere i propri utenti dagli abusi di potere o da soggetti malintenzionati.

“Fondamentalmente crediamo che tutti debbano essere in grado di amare liberamente e ci sforziamo di riflettere questo pensiero in tutto ciò che facciamo in Tinder” ha dichiarato la CEO Elie Seidman. “Serviamo tutte le comunità indipendentemente dal loro orientamento sessuale o dalla loro identità di genere e siamo orgogliosi di offrire funzionalità che possano proteggerle”.

Tinder ha sviluppato Traveller Alert in collaborazione con ILGA World e i partner sperano che oltre a difendere le persone tale funzionalità possa contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che in così tanti paesi si penalizzino ancora le relazioni tra persone dello stesso sesso.

FONTE: engadget
Quanto è interessante?
4