Tivùsat: al via lo switch al Digitale Terrestre DVB-S2, 250mila decoder da cambiare

Tivùsat: al via lo switch al Digitale Terrestre DVB-S2, 250mila decoder da cambiare
di

Tempo di cambiamenti per Tivùsat. La piattaforma satellitare gratuita, infatti, da inizio 2021 darà il via allo switch-off allo standard DVB-S2, che non deve essere confuso con il passaggio al DVB-T2. Gli effetti di questa transizione avranno effetti su 250mila decoder attivi nel nostro paese.

I canali presenti su Tivùsat, in questo modo, saranno trasmessi nello standard MPEG-4, che è più efficiente rispetto al MPEG-2 attualmente in uso, sia in SD che in HD. Ciò vuol dire che, analogamente a quanto avviene con il DVB-T2 ed HEVC, coloro che non dispongono di un decoder adatto saranno costretti a sostituirlo per ricevere correttamente il segnale.

Ma vediamo cosa accadrà e cosa prevede la tabella di marcia.

Ad inizio dicembre TV8 e Cielo passeranno all'MPEG-4 in alta definizione, mentre il 18 Dicembre sarà la volta dei TGR Rai.

A Gennaio 2021 inizierà la vera propria migrazione: abbracceranno il nuovo standard i canali Mediaset (La5, Iris, TGCom 24, Cine 34, Italia 2, Mediaset Extra, 20, Boing, Cartoonito, Focus, e Top Crime), mentre resteranno fuori Canale 5, Rete 4 ed Italia 1, per cui lo switch off è previsto dopo il 2021. In MPEG-4 passeranno anche La7d e TV2000.

Il consigliere delegato di Tivùsat, Alberto Sigismondi, ha stimato un cambio di decoder per circa 250mila famiglie, che "se non decideranno di cambiare piattaforma, per continuare a vedere i loro canali preferiti nei primi mesi del 2021 dovranno dotarsi di un nuovo decoder HD”.

Per identificare i decoder compatibili con il DVB-S2, bisognerà cercare i decoder "Classic HD". E' possibile anche beneficiare del Bonus TV da 50 Euro del Governo.

Quanto è interessante?
2