Ai topi piace guidare una macchina perché riduce, almeno per loro, i livelli di stress

Ai topi piace guidare una macchina perché riduce, almeno per loro, i livelli di stress
di

I roditori sono forse gli animali da laboratorio che più ci sorprendono per quello che riescono a fare e ad apprendere. Nonostante questo stupisce come un gruppetto di ratti sia riuscito ad imparare a “guidare” una macchinina elettrica e, allo stesso tempo, riuscire a divertirsi e a ridurre così il loro stress.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Behavioural Brain Reserch, racconta che, per vari mesi, ad un gruppo di diciassette topini è stato insegnato a guidare una piccola macchina elettrica posizionata all'interno di una pista a loro dedicata. Questa pista, fatta in plexiglass, aveva una estensione di circa centocinquanta centimetri per sessanta ed ha ospitato le macchine ed i roditori al loro interno per tutta la durata dell’esperimento.

Anche le piccole vetture sono state studiate per accogliere e facilitare il lavoro dei topini che, se guidavano correttamente, venivano ricompensati con del cibo. Le macchine erano formate, molto sinteticamente, da una batteria, un cavo e tre superfici di metallo messe una di fianco all’altra. Il filo passava sotto le superfici di metallo e, quando il topo si trovava sopra le superfici, il circuito veniva chiuso e la macchinina si muoveva.

Le piastrine laterali servivano per far muovere e girare la macchina verso destra o verso sinistra mentre quella centrale dirigeva la macchina in avanti. Gli scienziati hanno però preso un secondo gruppi di roditori e, dopo averli messi nelle piccola vetture elettriche, sono stati gli scienziati stessi a guidare le macchine costringendo questo secondo gruppo di roditori ad essere dei semplici passeggeri. Alla fine di queste sessioni di guida gli scienziati hanno raccolto le feci dei topolini dei due gruppi per osservare i livelli di stress degli animali considerando la presenza di due sostanze ormonali: il corticosterone e il deidroepiandrosterone.

Quest’ultimo era molto abbondante nei topi che guidavano autonomamente e, sempre questo ormone, è quello deputato a combattere lo stress. Notando che tutti i topi che guidavano avevano livelli di stress più bassi, gli scienziati hanno supposto che gli animali si sentivano meglio e meno stressati perché erano appagati per il fatto di aver imparato una nuova “abilità”, quella della guida, appunto. Lo studio, però, ha lo scopo di creare delle basi per nuove cure per tutte quelle persone soggette a malattie di natura mentale.

FONTE: Phys Org
Quanto è interessante?
8