Toshiba e SanDisk annunciano il più piccolo chip di memoria Nand Flash al mondo

di

Nato dalla collaborazione tra Toshiba e SanDisk, entrerà in produzione dalla seconda metà di quest'anno. Si tratta di un chip di memoria NAND flash da 64Gb realizzato con processo produttivo a 19nm e tecnologia MLC (multi-level cell) che permette di memorizzare in ogni cella più di un bit. Nei primi modelli si avrà il fattore MLC "x2" (2 bit per cella), ma SanDisk promette di essere a lavoro per raggiungere il "x3" (3 bit per cella). Sarà possibile, dunque, realizzare dispositivi sempre più capienti e dalle dimensioni ridotte. Ci piacerebbe che col processo produttivo diminuisse sensibilmente anche il prezzo dei dischi SSD che adottano tecnologie produttive ormai superate. Il prossimo passo? Crediamo che il cambio di unità sia sempre più vicino (picometro).

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0