Toyota richiama 6,5 milioni di auto per un difetto agli alzacristalli

di

Non sembra trovare pace il mercato delle automobili. Dopo il problema, che vi abbiamo raccontato negli ultimi giorni, di Volkswagen, ora tocca a Toyota.

Il colosso giapponese infatti ha annunciato di aver richiamato 6,5 milioni di vetture su scala globale a causa di un difetto agli alzacristalli elettrici che, potenzialmente, avrebbe potuto provocare degli incendi.
Il numero è diviso in questo modo: 1,2 milioni di richiami in Europa, 2,7 milioni nel Nord America (per i modelli prodotti tra il 2005 e 2006 ed il 2008 e 2010) e la restante parte nel mercato locale. In particolare la maggior parte delle vetture interessate sarebbero Corolla, Camry e Yaris. La compagnia però ha fatto trapelare che i richiami sono precauzionali, a seguito di undici casi di surriscaldamento che hanno portato anche ad un ferito.
Si tratta della quarta volta dal 2009 che la compagnia adotta questa politica: nel 2012 furono ben 7,4 milioni le vetture ritirate. A quanto pare il colpevole di questi difetti sarebbe il fornitore Tokai Rika.
Quest'ultimo marchio è solo uno dei tanti fornitori di componenti per auto a finire sotto le critiche delle aziende automobilistiche: di recente General Motors è stata costretta a richiamare milioni di vetture per colpa di alcuni airbag difettosi prodotti da General Motors.

Quanto è interessante?
0