La tragica storia di Hisashi Ouchi, l'uomo più irradiato con le radiazioni della storia

La tragica storia di Hisashi Ouchi, l'uomo più irradiato con le radiazioni della storia
di

In Giappone non c'è stato solo un disastro legato al nucleare; uno meno famoso avvennne a Tokaimura, in Giappone, il 30 settembre 1999. In questo giorno venne innescata una reazione a catena incontrollata che coinvolse materiale radioattivo e 49 persone all'interno di un impianto vennero esposte a livelli estremi di radiazioni.

Tra queste c'era il 35enne Hisashi Ouchi che venne irradiato da 17 sievert (Sv) di radiazioni - bastano solo 7 sievert per un uccidere un uomo. Purtroppo, questa non è una storia finita bene e Ouchi morì dopo 83 giorni di lotta e tentativi per salvargli la vita. L'incidente avvenne in un piccolo impianto di preparazione del combustibile nella prefettura di Ibaraki che forniva reattori sperimentali e di ricerca specializzati, gestiti da JCO (ex Japan Nuclear Fuel Conversion Co.).

Le persone stavano preparando il combustibile per un reattore nucleare mescolando 2,4 chilogrammi di uranio arricchito con acido nitrico (ecco cos'è l'uranio). La procedura doveva essere attuata all'interno di un luogo specializzato, ma i lavoratori erano stati incaricati di seguire una procedura diversa che non era stata approvata. Proprio per questo motivo mescolarono manualmente 16 chilogrammi di materiale fissile in un secchio di acciaio inossidabile.

L'uranio durante il processo raggiunse massa critica e innescò una reazione a catena incontrollata che emise radiazioni per quasi 20 ore. Dopo l'esposizione mortale, Ouchi venne portato all'Istituto nazionale di scienze radiologiche di Chiba. L'uomo aveva gravi ustioni da radiazioni sulla maggior parte del suo corpo, oltre a lesioni significative ai suoi organi interni.

Le radiazioni avevano fatto precipitare quasi a zero la conta dei linfociti dell'uomo. Qui Ouchi iniziò a combattere tra la vita e la morte. Tra lesioni gastrointestinali, insufficienza respiratoria e insufficienza degli organi, la storia di Ouchi finì dopo 83 giorni atroci, quando l'uomo passò a miglior vita a causa delle ferite riportate.

A proposito, sapete che c'è stata un uomo la cui testa venne attraversata da un raggio di protoni dopo averla messa all'interno di un acceleratore di particelle?

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3