Tre formule di Microsoft Excel che dovreste conoscere

Tre formule di Microsoft Excel che dovreste conoscere
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver scoperto le tre alternative più comuni a Microsft Office, vi portiamo oggi alla scoperta di tre utilissime formule per Microsoft Excel che ogni utente del software di Redmond dovrebbe assolutamente conoscere e utilizzare per le sue tabelle e per i suoi grafici.

Partiamo con la funzione AVERAGE, in italiano MEDIA. La funzione è autoesplicativa: dati in input una serie di valori, essa restituisce il valore medio tra di essi. La media è quella aritmetica: i valori vengono cioè sommati tra loro e divisi per il numero totale delle cifre inserite. La sintassi della formula è invece "AVERAGE(ValoreIniziale:ValoreFinale)", o, in italiano "MEDIA(ValoreIniziale:ValoreFinale)". Per esempio, se dovete calcolare la media tra i valori compresi tra A1 e A20 la formula che fa per voi è "MEDIA(A1:A20)".

Se la funzione MEDIA è molto famosa, molto meno lo è la funzione COUNT. In italiano, essa si traduce in CONTA.NUMERI: essa riceve un elenco di numeri in input e conta la loro quantità all'interno di tale stesso elenco. L'output è dunque un valore equivalente alla somma del numero dei valori presenti nelle celle fornite in input. Una variante della medesima funzione che potrebbe tornarvi utile è COUNTBLANK, o CONTA.VUOTE, che vi permette di contare il numero di celle vuote in un elenco, senza ovviamente doverlo fare a mano.

In attesa che il Copilot di Microsoft arrivi anche su Excel, permettendoci di scrivere formule in linguaggio naturale, la terza funzione che vi segnaliamo si chiama LEN, o LUNGHEZZA in italiano. In alcune versioni di Excel, la medesima funzione viene chiamata anche LENB (o LUNGB in italiano). Essa serve per contare il numero di caratteri in una casella della vostra tabella: data la cella in input, dunque, la funzione restituisce un numero, che è pari al numero di caratteri presenti all'interno della cella stessa.