È stata trovata una tomba di 4.300 anni: apparteneva a un funzionario di un faraone egizio

È stata trovata una tomba di 4.300 anni: apparteneva a un funzionario di un faraone egizio
di

Una squadra di archeologi in Egitto ha scoperto la tomba di 4.300 anni di un uomo di nome Mehtjetju, un funzionario che affermava di avere accesso a documenti reali "segreti".

"Il dignitario portava il nome Mehtjetju ed era, tra le altre cose, un funzionario con accesso a documenti sigillati reali, cioè segreti", secondo i geroglifici sulla tomba, Kamil Kuraszkiewicz, professore presso la facoltà Orientale dell'Università di Varsavia. La tomba di Mehtjetju è stata trovata accanto alla piramide a gradoni di Djoser, costruita circa 4.700 anni fa a Saqqara.

Non è un caso che la tomba di Mehtjetju si trovi accanto a questo complesso dato che è la prima piramide costruita dagli antichi egizi. Djoser "era un re importante e venerato dal glorioso passato" e i funzionari a volte volevano essere sepolti accanto alla sua piramide, anche secoli dopo la morte di questo personaggio, ha detto Kuraszkiewicz a WordsSideKick.com in un'e-mail.

Mehtjetju visse durante il regno dei primi tre faraoni della sesta dinastia: Teti, Userkare e Pepi I. Mehtjetju avrebbe servito uno o più di quei faraoni. I suoi altri titoli includevano "ispettore della tenuta reale" ed era anche sacerdote del culto funerario del faraone Teti, secondo la dichiarazione.

Finora, gli archeologi hanno scavato la facciata della cappella della tomba, trovando iscrizioni geroglifiche, dipinti e un rilievo raffigurante Mehtjetju. Nessun membro della famiglia è menzionato nelle iscrizioni geroglifiche, ma la camera funeraria non è stata ancora scavata del tutto e la tomba sembra far parte di un complesso più ampio che potrebbe contenere i resti della sua famiglia.

L'alto status sociale di Mehtjetju significava che poteva assumere abili artigiani per costruire la tomba, secondo gli archeologi, che affermano che i rilievi della facciata sono stati realizzati da una mano esperta. Tuttavia, parte della roccia della tomba è fragile ed erosa, spingendo i conservatori a intervenire durante lo scavo.

Diversi dettagli suggeriscono che è possibile che la decorazione della tomba non sia stata completata, ha detto a WordsSideKick.com in una e-mail Ann Macy Roth, professoressa di storia dell'arte e studi ebraici e giudaici alla New York University, che non è stata coinvolta nella scoperta.

Roth ha notato che uno dei dipinti mostra i contorni di un uomo accanto a una grande antilope nota come orice. Il fatto che venga mostrato solo il contorno "suggerisce che la decorazione non è stata completata", ha detto Roth, notando che questa è una "tomba interessante" e non vede l'ora di conoscere i ritrovamenti futuri.

La scoperta è "molto eccitante, come lo sono sempre le nuove tombe", ha detto Roth.

Il gruppo prevede di riprendere gli scavi a settembre e spera di scoprire la camera funeraria della tomba in quel momento. La camera può contenere la mummia di Mehtjetju.

A proposito, sapete che è stato anche scoperto un feto "in salamoia" all'interno di una mummia egiziana?

[Jaroslaw Dabrowski/Centro polacco di archeologia mediterranea, Università di Varsavia]

Quanto è interessante?
3
È stata trovata una tomba di 4.300 anni: apparteneva a un funzionario di un faraone egizio