Trovata una sorgente di Raggi X a 52 milioni di anni luce da qui,nella galassia Messier 86

Trovata una sorgente di Raggi X a 52 milioni di anni luce da qui,nella galassia Messier 86
di

La sonda spaziale Chandra della NASA continua a fornire preziosi dati agli astronomi: Gli scienziati hanno identificato una nuova ed insolita fonte ultra-luminosa dei raggi X nella galassia ellittica Messier 86. La scoperta è stata pubblicata in un articolo il 26 novembre scorso sul noto portale arXiv.org.

Dato più interessante: Questa fonte di raggi X (abbreviata ULX) è stata denominata M86 tULX-1, ed è stata collocata a circa 62.000 anni luce dal centro della galassia Messier 86. Ma cosa sono questi ULX? sono sorgenti puntiformi così luminose nelle frequenze dei Raggi X che ciascuna di esse è capace di emettere più radiazioni di un milione di stelle come il Sole. Sebbene siano stati condotti numerosi studi sugli ULX, la natura di base di queste fonti rimane ancora irrisolta.

Ecco cosa dice il documento pubblicato: "In questo articolo riportiamo la scoperta di CXOU J122602.3 + 125951 (qui di seguito M86 tULX-1), un ULX, nella gigantesca galassia ellittica Virgo Cluster M86". Dal documento si apprende che lo studio ha rilevato che M86 tULX-1 ha una luminosità dei raggi X di circa 5,0 duodecillion Erg/s (un duodecilione è 1039 ) ed una temperatura interna del disco di 0,66 keV.

Riguardo le origini di questa fonte, i ricercatori credono che possa essere un buco nero di massa stellare da circa 30 a 100 volte più massiccio del nostro Sole. La seconda ipotesi più plausibile è che si tratti di un buco nero di massa stellare in uno stato di transizione tra i normali buchi neri di massa stellare e quelli dello stato ultraluminoso.

Altri scenari presi in considerazione che potrebbero spiegare la natura di M86 tULX-1 sono: Nucleo galattico attivo, un fenomeno di microlensing gravitazionale, o anche una supernova.

Il team ha concluso che osservazioni tramite il James Webb Space Telescope sarebbero di grande aiuto al fine di comporre un quadro più chiaro del fenomeno. A proposito di James Webb, se siete interessati a sapere perchè sarà un telescopio diverso da tutti gli altri, vi rimandiamo allo speciale dedicato alla sua orbita.

(in copertina, un'immagine di repertorio raffigurante la galassia Andromeda vista ai raggi X)

FONTE: phys
Quanto è interessante?
11

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

Trovata una sorgente di Raggi X a 52 milioni di anni luce da qui,nella galassia Messier 86