Trovate le prove della prima luna al di fuori del sistema solare

di

Un gruppo di scienziati della Columbia University guidati da David Kipping ha scovato dei dati che potrebbero corrispondere alla prima rilevazione di una luna al di fuori del sistema solare. Il satellite viene chiamato exomoon (esoluna, o satellite extrasolare) ed è una luna che orbita attorno ad un pianeta al di fuori del sistema solare.

Le tante lune o più propriamente detti satelliti scovati fino ad oggi appartengono al sistema solare, e tra questi citiamo Titano di Saturno, Phobos di Marte, Charon (Caronte) di Plutone (anche se Plutone è solo un pianeta nano), Mimas di Saturno e tantissimi altri, alcuni dei quali li potete vedere nella foto in fondo alla news.

Probabilmente il Kepler Space Telescope ha rilevato finalmente una luna nel sistema planetario della stella Kepler-1625 e le prove sembrano essere molto favorevoli all'evento. Per scovare un esopianeta si analizza la luminosità di una stella lontana: quando il pianeta passa tra la terra e questa stella si rileva sperimentalmente un abbassamento della luminosità della stella stessa. Analogamente una esoluna attenua la luminosità riflessa di un pianeta ed è possibile rilevarlo tramite un telescopio spaziale.

La stella studiata si trova a 4000 anni luce di distanza quindi è possibile che la misura della luminosità non sia dovuta ad un satellite, ma per ora è l'ipotesi più plausibile. Il team vuole verificare la scoperta usando il telescopio spaziale Hubble che è in grado di offrire dati di qualità più elevata. Se lo studio dei ricercatori è corretto la luna identificata sarebbe la più grande mai osservata fino ad oggi.

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
6
Trovate le prove della prima luna al di fuori del sistema solare