Trovati i resti di Mammut giganti in Messico: pesavano il doppio di un T-Rex

Trovati i resti di Mammut giganti in Messico: pesavano il doppio di un T-Rex
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Scoperta incredibile quella avvenuta in Messico durante la costruzione del nuovo aeroporto della capitale messicana: teschi e zanne gigantesche di enormi mammut sono sbucati fuori dalla terra durante gli scavi.

Circa 70 singoli mammut sono stati rinvenuti dalla fine dello scorso anno. Più di 10.000 anni fa, infatti, questa parte del Messico, a circa 50 chilometri a nord del centro di Città del Messico, brulicava di branchi di mammut, attratti dalle lussureggianti praterie e laghi che erano presenti sullo sconfinato territorio.

Il punto in cui sono stati scoperti i resti recenti, avrebbe probabilmente fatto parte di una costa tortuosa densa di fango sul bordo di un lago formato durante fine dell'ultima era glaciale. "Quando un animale di queste dimensioni è caduto qui, si è bloccato e non ha potuto fuggire", afferma Ruben Manzanilla, il principale archeologo dietro la riesumazione degli scheletri.

I resti appartengono al Mammut Colombiano (parenti di quello lanoso), una creatura gigantesca: pesava 20 tonnellate, il doppio di quello di un Tyrannosaurus Rex, e raggiungeva un'altezza di oltre 4 metri. Ci sono altri mammut da riesumare, ma gli scavi non hanno rallentato i progressi nel nuovo aeroporto, una priorità assoluta per il presidente Andres Manuel Lopez Obrador.

Una scoperta senza alcun dubbio incredibile.

FONTE: reuters
Quanto è interessante?
2
Trovati i resti di Mammut giganti in Messico: pesavano il doppio di un T-Rex