di

Una intelligenza artificiale è stata utilizzata per far cantare a Donald Trump la canzone di Eminem "Lose Yourself", il risultato è allo stesso tempo inquietante ed esilarante.

Quando l'anno scorso era emerso il problema dell'utilizzo del tool DeepFake —un tool che permette di creare video realistici rubando l'identità di qualsiasi persona— nei porno, era nata una certa preoccupazione per l'utilizzo di strumenti analoghi per creare disinformazione. Reddit rispose bannando tutti i contenuti del genere.

La voce e la faccia di qualsiasi personaggio pubblico replicati alla perfezione dalle IA, grazie a programmi alla portata di quasi tutti. Pensate ad una copia indistinguibile di Obama generata da un algoritmo che ammette di avere simpatie per l'ISIS, o ad una finta intercettazione dove Matteo Salvini si accorda per ricevere mazzette. Non siamo ancora arrivati a questo punto, gli algoritmi sono imperfetti e un occhio addestrato è ancora in grado di distinguere il falso dal vero. Eppure, è un fronte che continua a progredire inesorabilmente, e tra pochi anni potremmo seriamente avere un problema da non sottovalutare.

Per il momento possiamo tirare un sospiro di sollievo, perché questi tool continuano ad essere utilizzati prevalentemente per applicazioni "ludiche". Un tool che segue le orme dei lavori prodotti dall'AI Lab di Google è stato utilizzato per far cantare a Donald Trump la canzone di Eminem "Lose Yourself".

Come spiega lo stesso autore del video, l'algoritmo utilizzato non è perfetto, soprattutto perché non c'era materiale a sufficienza per addestrarlo. Alcune parole sono pronunciate male o assenti, inoltre il tool è stato programmato per seguire il ritmo e la cadenza di Eminem, con alcune parole che finiscono in questo modo per essere compresse e poco fedeli.

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
1