TSMC, nuovo aumento dei prezzi in vista: CPU e GPU costeranno di più?

TSMC, nuovo aumento dei prezzi in vista: CPU e GPU costeranno di più?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver scoperto che la Cina potrebbe invadere Taiwan per mettere le mani su TSMC, il chipmaker torna al centro delle notizie per via di un possibile nuovo aumento dei prezzi di tutti i chip in produzione nei suoi stabilimenti taiwanesi.

Stando a quanto riporta il giornale di Taiwan United Daily News, TSMC avrebbe richiesto ai suoi clienti di anticipare i pagamenti per i chip acquistati negli ultimi mesi o già ordinati e in arrivo nei mesi successivi, probabilmente nel tentativo di ottenere ulteriori fondi per l'espansione delle proprie catene produttive a Taiwan ed all'estero.

Infatti, benché TSMC non voglia investire in Europa, il chipmaker sta cercando di andare incontro all'aumento della domanda di chip, specie nei settori e sui nodi più avanzati, creando nuovi stabilimenti produttivi ad alta tecnologia, che necessitano di grandi investimenti per entrare in funzione. Considerato che i compratori dell'azienda spesso pianificano contratti con mesi o anni di anticipo, dunque, pare che il produttore abbia richiesto a questi ultimi di anticipare i propri pagamenti in vista di un'espansione della propria capacità produttiva.

Al momento, TSMC sta costruendo impianti in Giappone e negli Stati Uniti, oltre che a Taiwan, e per continuare a investire in questi ultimi avrebbe ridotto quasi del 50% i tempi richiesti ai propri clienti per evadere i propri pagamenti. Ciò potrebbe dipendere anche dalla preparazione delle catene di montaggio dei chip TSMC da 2 e 3 nm, i quali dovrebbero entrare in produzione di massa tra il 2022 e il 2025.

Inoltre, pare che il chipmaker abbia informato i suoi fornitori che starebbe per alzare nuovamente il prezzo dei chip: TSMC ha già aumentato il prezzo dei chip per ben due volte da inizio 2022, una a gennaio e l'altra a maggio. Ora, invece, pare che i rincari siano legati al deprezzamento del Dollaro Taiwanese ed alle prospettive di crescita dell'azienda, pari al 30% su base annua, che hanno spinto il produttore ad alzare i prezzi nella speranza di riequilibrare domanda e offerta di componenti elettroniche.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
1