TSMC inizia a lavorare al processo produttivo a 5 nanometri

INFORMAZIONI SCHEDA
di

In una conferenza fatta all’inizio di dicembre, il CEO di TSMC, Mark Liu, ha detto che la compagnia ha iniziato a lavorare per portare al pubblico i 5nm. All’incontro avvenuto agli headquarters di TSMC situati ad Hsinchu, Taiwan, il numero uno dell’azienda ha anche parlato delle ultime tecnologie utilizzate.

TSMC deve ancora decidere se utilizzare o meno l’Extreme Ultraviolet Lithografy (EUV) per costruire i suoi primi chip a 5nm. Se andiamo a guardare alla roadmap della società ci accorgiamo come i 5nm siano etichettati come una ricerca a lungo termine e che prevede un rilascio fra il 2014 e il 2019.
Sempre alla conferenza si è parlato del fatto che l’inizio dei lavori sui 5nm potrebbe indicare che "una combinazione di 193-immersion e della tecnica EUV potrebbe essere il metodo migliore per spingere per la produzione dei chip a 5 nanometri e rispettare di conseguenza la legge di Moore".

Attualmente, l’approccio 193i sarebbe più costoso, ma la EUV fa leva su una tecnologia ancora immatura.

Quanto è interessante?
0