Tutte le sfumature degli anelli di Saturno, un'immagine della sonda spaziale Cassini

di

Nonostante la sonda spaziale Cassini, che fino al 15 settembre del 2017 orbitava attorno a Saturno, sia stata distrutta dalla NASA stessa, l'agenzia spaziale continua a celebrarla pubblicando foto del gigantesco pianeta gassoso. Questa settimana lo scatto ha come protagonista il sistema di anelli, visibile nell'immagine in fondo alla news.

Di cosa sono fatti questi anelli? Nonostante l'occhio (o meglio, la fotocamera di Cassini) restituisca una sensazione di continuità nella loro struttura, questi oggetti sono in realtà composti da piccoli frammenti di polvere e ghiaccio di grandezza variabile da granelli di sabbia a veri e propri massi giganteschi grandi di diversi metri. La NASA riporta anche la presenza di oggetti grandi come montagne tra questi anelli.

L'immagine mostra diverse sfumature di colore, dal grigio al marrone chiaro, ma la natura del materiale che crea questo effetto visivo accattivante è ancora oggetto di discussione. Per ottenere la foto sono stati combinati 3 diversi scatti ottenuti alla frequenze del rosso, del verde e del blu, così da comporre l'immagine nei suoi colori "naturali".

Quando Cassini ha catturato le sfumature degli anelli di Saturno si trovava a più di 2 milioni di km di distanza da questi, il 22 agosto del 2009.

Tutte le informazioni sulle tappe più importanti del viaggio di Cassini le trovate negli speciali sul suo ultimo bacio a Titano, sull'importanza del mondo acquatico sotto la crosta ghiacciata di Encelado, sulla particolare illusione ottica generata sui suoi anelli, la decisione della NASA di distruggere la sonda, un piccolo riassunto delle scoperte più rilevanti e i suoi ultimi istanti di vita. Nell'ultimo link trovate invece l'immagine pubblicata dalla NASA su Titano.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
7
Tutte le sfumature degli anelli di Saturno, un'immagine della sonda spaziale Cassini