Tutti gli animali inviati nello Spazio: cani, gatti, scimmie, ragni e altro

Tutti gli animali inviati nello Spazio: cani, gatti, scimmie, ragni e altro
di

Quando si parla di Spazio, si pensa subito agli astronauti umani e allo sbarco sulla Luna. Tuttavia, non tutti sanno che, ben prima di quest'ultimo, le prime creature viventi che abbiamo mandato in orbita erano degli animali. Ancora meno persone sanno che essi sono stati al centro di missioni risalenti a pochi anni fa.

L'animale più conosciuto ad andare nello Spazio è sicuramente la cagnolina Laika, che nel 1957, 12 anni prima della missione Apollo 11, venne spedita in orbita a bordo dello Sputnik 2, ovviamente di proprietà dell'Unione Sovietica. Lo scopo della missione era quello di testare la sopravvivenza di una creatura vivente al di fuori della Terra. Il risultato fu molto triste per Laika, che morì lo stesso giorno del lancio. Inizialmente, l'Unione Sovietica aveva dichiarato che la cagnolina era sopravvissuta per circa quattro giorni, ma successivamente si scoprì che era rimasta in vita per un periodo compreso tra le 5 e le 7 ore.

Nonostante la prima missione con animali non fosse andata in porto, gli americani decisero l'anno seguente di mandare nello Spazio la scimmia Gordo. Questo attraverso un volo che si fermò all'altezza di circa 500 km dalla Terra. Anche questa volta, non tutto andò secondo i piani, con la capsula che finì nell'Atlantico, ma perlomeno Gordo si salvò.

Il progresso americano in campo spaziale, però, non era ancora ai livelli sperati e, quindi, nel 1958, gli USA mandarono nello Spazio le scimmie Miss Baker e Miss Abel. Questa volta l'obiettivo previsto era di 480 km. La missione andò in porto, ma la scimmia Abel morì per problemi cardiaci dopo quattro giorni dal suo ritorno sulla Terra. Miss Baker, invece, visse addirittura per 27 anni e morì nel 1984.

Non mancò anche un ulteriore missione con "astronauti scimmia", con la scimmia Sam che raggiunse gli 88 km di altezza nel 1959. La missione partì dalla base di Wallops Island, in Virginia. La sua "compagna", Miss Sam, partì invece nel 1960. Questa volta, la missione terminò come previsto e le due scimmie sopravvissero.

Nel frattempo, l'Unione Sovietica non rimase a guardare, mandando nello Spazio quelle che sarebbero poi diventate a tutti gli effetti un brand molto famoso nel territorio locale e non: le due cagnoline Belka e Strelka. Tuttavia, ci teniamo a ricordare che assieme a loro, a bordo dello Sputnik 5, c'erano anche due topi, delle mosche e un coniglio. Quando le due cagnoline ritornano a Terra sane e salve, diventarono protagoniste di numerosi film e cartoni animati.

Nel 1961, invece, fu il turno dello scimpanzé Enos, che completò tre orbite a bordo del Mercury Atlas 5. Diventato una star negli USA, Enos morì a circa un anno dal suo ritorno sulla Terra. Nello stesso anno, un altro scimpanzé, Ham, prendeva parte alla missione Mercury-Redstone 2, con lancio da Cape Canaveral, in Florida. Visse per altri 17 anni dopo essere tornato sulla Terra.

I francesi decisero di mandare in orbita il primo "gatto spaziale" nel 1963. Si tratta di Félicette, una gatta parigina che prese parte per 15 minuti a un volo suborbitale con gli elettrodi impiantati nella testa. In seguito, un altro gatto fu inviato nell'ottobre dello stesso anno, ma la missione fu un fallimento e non sopravvisse.

Fin qui, si trattava di missioni antecedenti lo sbarco dell'uomo sulla Luna, ma dovete sapere che gli animali hanno continuato a svolgere un ruolo fondamentale nella ricerca spaziale. Pensate che, nel 1975, a bordo dello Skylab 3 c'era anche un ragno, mentre durante la missione Apollo 17 vennero mandati nello Spazio anche cinque topi, di cui uno morì.

Oltre a questo, nel luglio del 2014, a bordo del satellite Foton-M4 erano presenti anche dei gechi. Tutti e cinque gli animali morirono.

Quanto è interessante?
11

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

Tutti gli animali inviati nello Spazio: cani, gatti, scimmie, ragni e altro