Twitch: Crossclip è l'app che permette di condividere clip su Instagram, TikTok e YouTube

Twitch: Crossclip è l'app che permette di condividere clip su Instagram, TikTok e YouTube
di

Streamlabs, società di proprietà di Logitech famosa per il suo software dedicato al live streaming, ha annunciato il lancio su iOS e browser di Crossclip, nuovo strumento che permetterà agli streamer di condividere le proprie clip in un formato perfettamente adatto a social come TikTok, Instagram, YouTube e Facebook: ecco come funziona.

Come spiegato anche da TechCrunch, Crossclip è estremamente facile da usare: una volta aperta ed effettuato il collegamento con il proprio account di Twitch sarà possibile accedere ai propri stream e alle clip create dagli utenti (anche via URL) selezionandole e poi modificandole come meglio si desidera. È possibile ritagliare la lunghezza del segmento video, rendere sfocato parte dello sfondo e anche modificare il layout a seconda del social su cui si vuole condividere.

Ci sono template personalizzati appositamente per TikTok, Instagram Reels, YouTube Shorts e video di Facebook, oppure molto semplicemente basta scegliere il formato di output tra le opzioni Orizzontale, Verticale o Quadrato. Tutto ciò è completamente gratuito, ma ha dei limiti. Per questo motivo è disponibile anche la versione Premium da 4,99 Dollari al mese o 49,99 Dollari all’anno, la quale rimuove la filigrana del marchio, sblocca le esportazioni a 1080/60 fps e anche caricamenti dalle dimensioni maggiori, nuovi livelli per l’editing e altro ancora.

L’idea dietro Crossclip è quella di rendere più facile il lavoro di un content creator che vuole crearsi una fanbase fedele tramite varie piattaforme social. Come spiegato da Ashray Urs, Head of Product di Streamlabs, a TechCrunch, “Per un creatore, rendere i contenuti più rilevabili è un enorme vantaggio. Se consideri gli streamer Twitch più famosi, noterai che hanno canali YouTube estremamente popolari e pubblicano attivamente su Twitter, Instagram, TikTok. Se non condividi contenuti e non costruisci il tuo pubblico con piattaforme diverse, stai rendendo le cose più difficili per te stesso”.

A proposito di Twitch, in precedenza abbiamo spiegato cosa sono i Bit e quanto guadagnano gli streamer quando li ricevono.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
1