Twitch, perché mancano molti streamer? La questione del 1 settembre

Twitch, perché mancano molti streamer? La questione del 1 settembre
di

Non si tratta di una vostra sensazione: mancano molti streamer su Twitch. Perché la nota piattaforma di proprietà di Amazon sta accogliendo meno dirette del solito? Il motivo è di quelli importanti: è bene approfondire la questione.

Ebbene, stando anche a quanto riportato dal Washington Post e da The Verge, parecchi Content Creator della piattaforma viola hanno deciso di effettuare una protesta il 1 settembre 2021, evitando di effettuare live. La causa scatenante di tutto ciò sono principalmente i raid d'odio che purtroppo stanno prendendo di mira la piattaforma. Per chi non lo sapesse, a quanto pare esistono gruppi di utenti che effettuano spiacevoli incursioni sui canali degli streamer, lasciando in chat messaggi che nessuno vorrebbe mai vedere. Spesso le vittime dei raid d'odio sono dei Content Creator "marginali", che hanno poco modo di difendersi da questo tipo di raid.

Twitch dal canto suo ha affermato di aver intenzione di migliorare sempre di più i tool preventivi, che la piattaforma spera riescano a risolvere la situazione. Tuttavia, nel frattempo un buon numero di streamer ha deciso di prendere posizione, "bloccando" le dirette del 1 settembre 2021. Basta dare un'occhiata all'hashtag #ADayOffTwitch su Twitter per comprendere che non sono di certo pochi coloro che hanno scelto di prendere parte alle proteste, tra streamer e utenti.

Insomma, se avete notato l'assenza da Twitch di qualche Content Creator nel corso della giornata del 1 settembre 2021, ora conoscete il probabile motivo.

Quanto è interessante?
4
Twitch, perché mancano molti streamer? La questione del 1 settembre