Twitch taglia le entrate degli streamer più popolari? Esplode la rabbia

Twitch taglia le entrate degli streamer più popolari? Esplode la rabbia
di

Esplode la rabbia degli streamer di Twitch dopo la pubblicazione da parte di Bloomberg News della notizia secondo cui la piattaforma di Amazon starebbe valutando l’idea di tagliare i compensi per gli streamer più popolari su Twitch, allo scopo di incentivare le pubblicità e partnership.

Nel rapporto, Bloomberg spiega che Twitch potrebbe apportare una serie di modifiche per aumentare le entrate generate dagli streamer più popolari. Tra le idee, c’è quella di incoraggiare la pubblicazione di più pubblicità, ma anche ridurre la quota di compartecipazione alle entrate per gli streamer dal 70 al 50% e l’introduzione di un nuovo sistema di livelli che consente ai content creator più popolari di ottenere diverse suddivisioni delle entrate sulla base ad alcune metriche prestabilite.

Il rovescio della medaglia sarebbe rappresentato da una serie di concessioni che Twitch potrebbe dare agli streamer con più abbonati: tra tutte ci sarebbe una clausola che consentirebbe a questi di trasmettere anche su piattaforme rivali come YouTube e Facebook.

A seguito della pubblicazione del rumor, sul web è esplosa la rabbia di alcuni streamer, i quali hanno sottolineato che modifiche di questo tipo potrebbero costringerli a passare a piattaforma rivali. “Gli abbonamenti sono più importanti per la vita di ogni streamer di quasi ogni altra utility offerta da Twitch e toccare la divisione significa devastare finanziariamente e potenzialmente perdere migliaia di creatori a tempo pieno dalla piattaforma con effetto immediato” ha affermato Jericho. Dello stesso avviso anche Jacksepticeye, il quale senza mezzi termini ha osservato che un approccio di questo tipo peggiorerebbe le cose “per tutti”.

Altri streamer invece non vedono tutto in maniera negativa e in particolare accolgono favorevolmente la rimozione dell’esclusività.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4