Twitch usa il machine learning per scovare i troll? Sì, ecco come funziona

Twitch usa il machine learning per scovare i troll? Sì, ecco come funziona
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo l'aggiornamento di Twitch relativo alle emoticon, torniamo ad approfondire l'argomento per via di una novità legata questa volta alla sicurezza. Infatti, il noto portale viola si arricchisce del machine learning per scovare i troll.

In particolare, stando anche a quanto riportato da The Verge ed Engadget, nonché come potete approfondire sul blog ufficiale di Twitch, la popolare piattaforma di livestreaming ha scelto di fare uso dell'apprendimento automatico per cercare di mettere fine al fenomeno dell'elusione dei ban. Per intenderci, si vuole evitare che gli utenti che sono stati coinvolti in precedenza per eventi spiacevoli e bannati in quel contesto facciano uso di altri account per "tornare indisturbati".

Per questo motivo, è stato lanciato uno strumento di rilevamento degli utenti sospetti, in grado di segnalare a streamer e moderatori, mediante un'apposita indicazione che compare in chat, la presenza di un account che potrebbe risultare appartenente a un utente già bannato. Sarà poi il Content Creator a scegliere cosa fare, segnalando eventualmente il profilo coinvolto ai moderatori e facendolo seguire da questi ultimi.

Inoltre, è possibile decidere di non far comparire in chat, per le persone che stanno guardando la live, i messaggi dell'utente rilevato come sospetto dal sistema automatico, nonché ovviamente di bannare il profilo coinvolto. Tra l'altro, per completezza d'informazione, dovete sapere che la funzionalità può decretare due tipologie di account sospetti: quelli "probabili" (in questo caso i messaggi non verranno mostrati di default nella chat degli altri utenti) e quelli "possibili" (i messaggi dell'utente coinvolto compariranno in chat, ma streamer e moderatori potranno prendere provvedimenti).

Nel blog ufficiale di Twitch si legge che il rilevamento degli utenti sospetti "è attivato per impostazione predefinita su tutti i canali, per permettere a chi esegue gli streaming di concentrarsi sui contenuti e sulle community. [...]

Una cosa da ricordare [...] è che l'apprendimento automatico non sarà mai accurato al 100%. Pertanto, potrai imbatterti in falsi positivi e falsi negativi. Per questo motivo, il rilevamento di utenti sospetti non banna automaticamente tutti gli account "probabili" o "possibili" colpevoli di elusione del ban". Per il resto, la piattaforma afferma che lo strumento imparerà dalle scelte effettuate dallo streamer e dunque diventerà più accurato con il passare del tempo.

In ogni caso, la mossa di Twitch è pensata per garantire a coloro che effettuano dirette sulla piattaforma di distinguere gli utenti che semplicemente non hanno ben compreso le regole del canale da coloro che invece sono pronti a tornare puntualmente per lasciare messaggi irrispettosi o simili in chat. Non si tratta di certo della prima volta che la piattaforma viola cerca di evitare episodi di questo tipo: basti vedere la questione delle chat verificate di Twitch.

FONTE: Twitch
Quanto è interessante?
2
Twitch usa il machine learning per scovare i troll? Sì, ecco come funziona