Twitter ripensa alla strategia contro gli sviluppatori?

di

Negli ultimi tre anni, Twitter ha cominciato una vera e propria guerra nei confronti degli sviluppatori, a cui sono state tarpate le ali a causa delle restrizioni imposte dalla policy interna ne iconfronti delle applicazioni di terze parti non ufficiali.

Queste restrizioni però potrebbero durare davvero poco, almeno secondo quanto fatto capire dal co-founder della compagnia Ev Williams nel corso di una conferenza. Il dirigente ha detto senza mezzi termini che le restrizioni apportate alle API sono state un “errore strategico”, e che Twitter dovrebbe essere una piattaforma che dovrebbe invogliare gli sviluppatori a costruirci applicazioni.
Non è chiaro come intende procedere ora la compagnia nei confronti degli sviluppatori. C'è anche da sottolineare che la società è attualmente senza amministratore delegato, quindi un ruolo fondamentale l'avrà anche il nuovo CEO, che dovrà procedere con le riforme di cui ha bisogno Twitter per continuare il proprio percorso di crescita.

Quanto è interessante?
0