Uber: la palla passa alla Commissione Europea?

INFORMAZIONI SCHEDA
di

La storia di Uber in Europa è molto travagliata e soprattutto negli ultimi tempi il servizio di carsharing non ha attraversato un periodo positivo. Tutti ricorderanno i problemi riscontrati a Milano e Parigi, che hanno portato alla sospensione del servizio in entrambe le città,. A quanto pare però la vicenda è destinata ad arrivare più in alto.

Un giudice spagnolo, infatti, ha chiesto alla Corta di Giustizia Europea di determinate se Uber è un generico “servizio digitale”, come sostiene la compagnia, o “un'attività di trasporto semplice”.
Se dovesse essere confermata la prima ipotesi, i paesi dell'Unione Europa dovrebbero ripensare alle varie sentenze e le leggi che vietano Uber.
Se Uber invece dovesse essere riconosciuta come una vera e propria attività di trasporti, la compagnia potrebbe essere costretta a sottostare alla legislazione europea e quindi dovrebbe rispettare le stesse norme di sicurezza delle ditte di trasporti, come quelle dei taxi ed altri veicoli.
Per Uber quindi potrebbe prospettarsi una sconfitta o vittoria che cambierebbe nettamente la sua attività. 

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0