Uber vuole brevettare un nuovo sistema in grado di capire se siete ubriachi

INFORMAZIONI SCHEDA
di

I servizi di taxi privati come Uber e Lyft sono bersagliati da molte critiche, colpevoli di non fare abbastanza per contrastare la guida in stato d'ebbrezza, che nel caso di questo compagnie può mettere in serio pericolo gli stessi utenti oltre che gli autisti. A quanto pare, però, proprio Uber sembra avere particolarmente a cuore questo problema.

Stando ad un documento scoperto da CNN, Uber starebbe lavorando ad una nuova intelligenza artificiale in grado di capire se una persona è ubriaca o meno, semplicemente analizzando il suo comportamento.

Questa nuova tecnologia, la cui idea è stata concepita da parte della divisione Trust & Safety nel 2016, tiene traccia di come un qualsiasi utente utilizza l'app del servizio: è in grado di tener conto non solo della velocità con cui vengono digitati gli indirizzi e con quanti errori vengono scritti, ma anche della precisione con la quale vengono selezionate le apposite voci del menù, oltre a monitorare l'andatura della camminata e come viene tenuto lo smartphone, registrando addirittura eventuali cadute. Tutti fattori che rendono in grado l'IA di giudicare il vostro stato di ubriachezza.

Una volta constate le condizioni dell'utente, il servizio le comunicherebbe agli autisti designati per la corsa, permettendo addirittura di assegnare determinati tipi di clienti ad una certa tipologia di personale, magari già abituata ad avere a che fare con passeggeri molesti o problematici.

Al momento Uber non ha ancora confermato di essere al lavoro su questa nuova IA, ma i documenti sembrerebbero autentici.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
1

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Uber vuole brevettare un nuovo sistema in grado di capire se siete ubriachi