Si ubriaca e perde una pendrive con i dati di un'intera città: succede in Giappone

Si ubriaca e perde una pendrive con i dati di un'intera città: succede in Giappone
di

Può un uomo avere su una chiavetta USB i dati personali di una città da mezzo milione di abitanti? Si, in Giappone è successo e la cosa ancora più preoccupante è che questa persona, dopo una serata all’insegna dell’alcol e divertimento, ha perso la pendrive.

Come riportato dalla BBC, l’uomo senza nome ha messo il supporto nella sua borsa prima di trascorrere una serata fuori con i colleghi nella città di Amagasaki, nel nord-ovest di Osaka. La serata evidentemente ha preso una piega diversa rispetto a quella prevista, al punto che l’eccesso di alcol l’ha fatto svenire in strada.

Quando si è ripreso, però, si è reso conto che non solo aveva perso la chiavetta USB, ma anche la borsa. Secondo quanto riportato dall’emittente giapponese NHK, l’uomo avrebbe 40 anni e lavora per una società incaricata a fornire bonus ed incentivi alle famiglie esenti da tasse e più bisognose.

Nella serata di martedì aveva trasferito le informazioni personali dell’intera città sulla memoria prima di incontrare gli amici in una serata che gli è costata cara.

I funzionari della città spiegano che sulla memory stick (per molti invece era una pendrive USB, ma poco cambia) erano presenti nomi, date di nascita e gli indirizzi di tutti i residenti della città, ma anche informazioni sensibili come quelle fiscali, i numeri di conto corrente bancario, e dati sulle famiglie che beneficiano della previdenza sociale.

Fortunatamente, i dati sono crittografati e bloccati da una password, ed almeno al momento non sono emerse prove che qualcuno li stia sfruttando o vendendo sul dark web.

Insomma, dopo il caos in Giappone a seguito dell’addio ad Internet Explorer, un’altra notizia non positiva per il comparto IT della nazione.

Quanto è interessante?
7