L'UE dà il via libera al Green Pass: ecco quanto durerà e chi ne avrà diritto

L'UE dà il via libera al Green Pass: ecco quanto durerà e chi ne avrà diritto
di

Via libera da parte del Parlamento Europeo al Digital Covid certificate, il così detto Green Pass che permetterà ai cittadini del Vecchio Continente di tornare a viaggiare con normalità. La misura è stata approvata con 546 favorevoli, 93 contrari e 51 astenuti, ed ora dovrà essere adottata dal Consiglio che la convertirà in legge.

L'entrata in vigore è prevista dal 1 Luglio 2021, mentre la scadenza attualmente è fissata al 1 Luglio 2022, ma non sono escluse proroghe. Ma vediamo tutte le informazioni necessarie per ottenerlo.

Innanzitutto, come ampiamente preannunciato dal presidente Von Der Leyen, si tratterà di un certificato completamente gratuito che dovrà essere rilasciato dalle autorità sanitarie nazionali a coloro che completeranno il ciclo vaccinale, che hanno un tampone negativo o che posseggono il certificato di avvenuta guarigione dal Covid.

Il Green Pass sarà disponibile in formato digitale o cartaceo e sarà caratterizzato da un codice QR da mostrare alle autorità preposte al momento dei controlli.

Per quanto riguarda la durata, invece, varia a seconda del certificato ottenuto:

  • In caso di vaccinazione durerà 9 mesi a partire dal 14esimo giorno dalla seconda dose (nel caso di Pfizer, Astrazeneca e Moderna) o della prima in caso di J&J;
  • In caso di guarigione durerà sei mesi;
  • In caso di tampone negativo invece scadrà dopo 48 ore dal referto.

L'Unione Europea ha sottolineato che si punterà tutto sulla privacy e la tecnologia: il QR code conterrà una firma digitale che attesterà l'autenticità del certificato. I Green Pass saranno inseriti in un Gateway Comunitario. Al momento della scansione del QR Code, le autorità sanitarie potranno accedere solo al codice identificativo della vaccinazione o del test negativo, oltre che alle informazioni anagrafiche di base dell'utente.

Quanto è interessante?
6