L'UE fa un grande passo verso l'adozione dell'USB Type-C da parte di Apple

L'UE fa un grande passo verso l'adozione dell'USB Type-C da parte di Apple
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La burocrazia ha i suoi tempi, ma ad aprile 2022 il Parlamento europeo ha compiuto un grande passo in avanti, spingendo in una direzione precisa per quel che riguarda l'adozione della porta USB Type-C da parte di Apple (e ovviamente non solo).

Infatti, stando anche a quanto riportato da MacRumors, i membri del Parlamento Europeo hanno votato positivamente a larga maggioranza affinché passi la legislazione che obbligherebbe la società di Cupertino a sostituire la classica porta proprietaria Lightning con la ben più comune USB Type-C. Questo su tutti gli iPhone, iPad e AirPod in commercio in Europa.

Attualmente si tratta di una proposta, che però sta facendo sempre più passi in avanti. Più precisamente, nella giornata del 20 aprile 2022, come spiegato anche sul portale ufficiale del Parlamento europeo, la Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori ha scelto di appoggiare (con 43 voti a favore e solamente 2 contrari) la proposta sull'introduzione di un "caricabatterie standardizzato" per telefoni cellulari e "altri piccoli dispositivi elettronici", ergo si va dai tablet all'elettronica indossabile, passando per gli eBook Reader e altro.

La scelta è stata effettuata anche per ridurre i rifiuti elettronici. A tal proposito, c'è un altro punto importante legato alla richiesta degli europarlamentari, ovvero la scomparsa del caricabatterie dalle confezioni di vendita. "La nuova legge prevede il cosiddetto 'unbudling' (separazione) dei dispositivi dai caricabatteria, dando ai consumatori la possibilità di acquistare un nuovo dispositivo con o senza il rispettivo caricatore. Gli europarlamentari vogliono che l'opzione predefinita sia senza caricabatteria e che venga indicato se esso è incluso o no", si legge sul sito Web ufficiale del Parlamento europeo.

Insomma, sembra proprio che ci siano importanti novità in vista per l'UE. Tuttavia, va fatto notare che, nonostante la direzione intrapresa dal Parlamento europeo sia chiara, la questione non è ancora definitiva. "Una volta che il Parlamento avrà definito la propria posizione, potranno avere inizio i negoziati con gli Stati UE sul testo finale della normativa", si legge in conclusione di una nota ufficiale. Staremo a vedere, ma gli europarlamentari sembrano essere più motivati che mai. Il prossimo passo? Approvare la bozza di legge nel mese di maggio 2022.

Quanto è interessante?
6
L'UE fa un grande passo verso l'adozione dell'USB Type-C da parte di Apple