L'UE punta i fari su Alexa, Google Assistant e Siri: Apple, Google ed Amazon rischiano

L'UE punta i fari su Alexa, Google Assistant e Siri: Apple, Google ed Amazon rischiano
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo la vittoria contro la Commissione Europea, Apple è nuovamente finita sotto la lente del commissario europeo per la concorrenza, Margrethe Vestager, che sta esaminando le informazioni di 400 aziende in merito ai presunti comportamenti scorretti con gli assistenti vocali come Siri, Google ed Alexa.

Nella dichiarazione, la Commissione Europea ha affermato che attraverso questa indagine mira ad impedire che le grandi aziende adottino comportamenti anconcorenziali nel mercato dell'Internet of Things attraverso il dominio del settore e la raccolta dati.

Secondo l'UE, infatti, è importante che i dispositivi intelligenti siano veramente interoperabili tra loro, di pari passo con la crescita del mercato dell'IoT. In questo modo gli utenti avranno maggiore libertà in fase di scelta dei prodotti senza preoccuparsi della compatibilità.

La Commissione Europea sta procedendo con la raccolta dei dati ed ha inviato dei questionari ad oltre 400 aziende in Europa, Asia ed America che vendono elettrodomestici intelligenti, dispositivi indossabili ed assistenti vocali. A queste si aggiungono anche tutte quelle società che forniscono servizi da utilizzare attraverso i dispositivi.

Qualora i commissari dovessero riscontrare delle violazioni delle normative, Apple, Google ed Amazon rischierebbero un'ammenda del 10% delle entrate globali. La società di Tim Cook, ad esempio, potrebbe essere multata per 26 miliardi di Dollari.

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
5