Ufficiale Disney+: la guerra dello streaming a Netflix parte nel 2019

Ufficiale Disney+: la guerra dello streaming a Netflix parte nel 2019
di

Il mercato dello streaming è pronto ad accogliere un nuovo colosso. Nel corso della conference call della scorsa notte, Disney ha ufficialmente svelato Disney+, la piattaforma di streaming che arriverà negli Stati Uniti nel 2019 e che rappresenta un nuovo importante competitor per Netflix.

L'amministratore delegato della compagnia, Bob Iger, ha rivelato che il servizio includerà nuovi contenuti e film originali, tra cui le serie Marvel e Star Wars. A livello di contenuti, è stata annunciata una serie su Loki ed il prequel di Star Wars: Rogue One.

E' inoltre previsto un reboot di High School Musical, un hub per cartoni animati (inclusa la prossima stagione di Star Wars: The Clone Wars) ed una nuova serie animata originale basata su Monsters Inc della Pixar.

A livello di film esclusivi, Iger ha annunciato "Noel", una pellicola di Natale sulla figlia di Babbo Natale interpretato da Anna Kendrick e "Togo", film su 1925 Nome Serum Run.

Disney ha già predisposto un sito web per al piattaforma, raggiungibile a questo indirizzo, su cui sono presenti i loghi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. Interessante notare come la pagina sia interamente in italiano, segno che evidentemente un lancio nel nostro paese non sia completamente da escludere.

Netflix è avvisata: la guerra dello streaming ora può seriamente cominciare. Da inizio 2019 dalla piattaforma scompariranno tutti i contenuti targati Disney, e sarà senza dubbio interessante capire come verranno sostituiti. La cosa certa è che per Netflix ed Amazon Prime è in arrivo un altro competitor che può vantare su un catalogo molto più ampio e produzioni originali che potrebbero spingere gli utenti ad effettuare un ulteriore abbonamento e cambiare il loro approccio nei confronti dei servizi di streaming.

La curiosità è tanta e bisognerà vedere anche come reagirà la società americana a quello che si preannuncia essere un vero e proprio terremoto. Inoltre, di recente è stata approvata la normativa europea sulle percentuali di contenuti locali: in che modo si conformerà Disney+ a tale regolamento? Potrebbe essere proprio questa una delle ragioni per cui all'inizio la piattaforma di Mickey Mouse non dovrebbe arrivare in Italia.

Resta anche da capire i prezzi che proporrà Disney agli utenti, e l'integrazione con eventuali servizi come quello di Apple.

FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
11

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!