È ufficiale: miliardi di zanzare modificate geneticamente saranno rilasciate in natura

È ufficiale: miliardi di zanzare modificate geneticamente saranno rilasciate in natura
di

La zanzara è la creatura che fa più morti ogni anno sul nostro pianeta. Mentre la scienza sta dibattendo sulla possibilità di far estinguere per sempre questo insetto, numerosi ricercatori stanno tracciando una strada alternativa: la modifica genetica di intere popolazioni.

La US Environmental Protection Agency (EPA) ha dato il via libera alla società biotecnologica Oxitec per il rilascio di miliardi di zanzare geneticamente modificate in Florida e California. L'obiettivo dichiarato? Combattere le malattie trasmesse, come la febbre dengue e il virus Zika. Saranno rilasciate oltre 2 miliardi in California e circa 400 milioni in Florida tra il 2022 e il 2024.

Stiamo parlando di zanzare Aedes aegypti di sesso maschile che non pungono, geneticamente modificate per avere la proteina tTAV-OX5034. Una volta che i maschi introdotti all'interno dell'habitat si accoppieranno con le femmine di zanzara selvatiche, la proteina verrà trasmessa e ucciderà la prole femminile prima che raggiunga la maturità.

In questo modo le popolazioni saranno automaticamente ridotte. L'idea di "rilasciare zanzare modificate geneticamente" non piace molto alla gente, sia perché vedono nell'esperimento qualcosa di "pericoloso", sia perché il progetto non ha funzionato come previsto in Brasile, e molte zanzare sono invece sopravvissute fino all'età adulta e hanno potenzialmente aggravavano il problema dell'area.

"Questo esperimento non è necessario e persino pericoloso, poiché in California non ci sono casi acquisiti localmente di dengue, febbre gialla, chikungunya o Zika", ha dichiarato Jaydee Hanson, direttore politico dell'International Center for Technology Assessment e Center for Food Safety. Oxitec ha più volte sottolineato che non ci sarà alcun intoppo nel loro esperimento, e che addirittura le loro zanzare offrono una tecnologia di controllo dei parassiti sicura e sostenibile che non danneggia gli insetti benefici, come api e farfalle.

Insomma, questo programma di rilascio sarà molto utile per cercare di ridurre la popolazione di questi insetti che, in molte aree del mondo, possono essere davvero nefaste.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3