E' ufficiale: i serpenti si stanno evolvendo ad una velocità sensazionale

E' ufficiale: i serpenti si stanno evolvendo ad una velocità sensazionale
di

In un nuovo studio condotto da Daniel Rabosky, biologo evoluzionista presso l'Università del Michigan e pubblicato sulla prestigiosa rivista Science, viene dimostrata l’incredibile capacità dei serpenti. Sono in continua evoluzione da milioni di anni.

Dopo aver imparato a conoscere il serpente con le zanne più lunghe al mondo, questa volta gli scienziati hanno esaminato gli squamati, ovvero l'ordine dei rettili che comprende serpenti e lucertole, insieme ad oltre 11.000 specie diverse. I serpenti però, hanno delle caratteristiche che li rendono unici.

Il team ha condotto un vasto studio sui genomi di quasi 1.000 serpenti e lucertole. I ricercatori hanno anche esaminato le preferenze alimentari osservando il contenuto dello stomaco di oltre 60.000 esemplari museali.

Dopo aver ottenuto ed analizzato i dati, è stato possibile realizzare un vero e proprio albero evolutivo completo dei cambiamenti corporei e dietetici avvenuti nel corso del tempo. Successivamente, attravero complessi ed avanzati modelli matematici e statistici, il team ha osservato l’evoluzione di serpenti e lucertole. I risultati parlano chiaro.

"Rispetto alle lucertole, sono cambiati in modo relativamente rapido e hanno continuato a farlo nel tempo. Quindi diremmo anche che la continua 'esplosione evolutiva' dei serpenti è ancora in corso oggi e sembra in parte guidata dal fatto che il tasso di evoluzione, ovvero il loro 'orologio evolutivo' per così dire, sta semplicemente ticchettando molto più velocemente di molti altri gruppi di animali", ha affermato lo stesso Rabosky. Ma quali ripercussioni potrebbero esserci?

"Questo orologio evolutivo a ticchettio veloce è davvero importante perché consente ai serpenti di evolvere rapidamente nuovi tratti che possono sfruttare al meglio le nuove opportunità che si presentano", ribadisce il team.

Dopo aver visto per la prima volta un pitone cannibale, l’euforia di questa scoperta viene però ridimensionata da un dato di fatto: ad oggi non conosciamo ancora il motivo per cui i serpenti si sono ritrovati con un orologio evolutivo così veloce.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi