Ecco l'ultima, inquietante creazione: un cane robot equipaggiato con un fucile da cecchino

Ecco l'ultima, inquietante creazione: un cane robot equipaggiato con un fucile da cecchino
di

Ultimamente le evoluzioni tecnologiche ci hanno permesso di assistere a veri e propri miracoli: i robot ballerini della Boston Dynamics ne sono solo un esempio. Ma quella che vedrete oggi è senz'altro una creazione ancora più inquietante: un cane cibernetico dotato di un fucile a lungo raggio.

L' immagine di questo "nuovo essere" è stata condivisa su Twitter dalla Ghost Robotics, società costruttrice e fornitrice di soluzioni hi-tech per l'esercito statunitense. Il cane-robot-guerrigliere è stato creato in collaborazione con la società SWORD International, compagnia produttrice di armi.

Il prototipo è stato chiamato "Special Purpose Unmanned Rifle", o più semplicemente SPUR, ed è dotato di un potente fucile capace di sparare cartucce Creedmoor da 6,5 mm (ideate per i target sulla lunga distanza). Lo SPUR è un "veicolo" autonomo, capace di essere azionato da remoto e di poter eseguire specifiche task in totale autonomia.

La costruzione di SPUR è stata giustificata dalla Ghost Robotics con le seguenti parole "Il nostro compito è mantenere armate le nostre squadre delle operazioni speciali mediante le ultime innovazioni sulla letalità".

In molti si sono domandati della vera utilità di questo distopico e inquietante congegno militare, e non sono mancati commenti un po' estremi che hanno visto in questo progetto un pericolo concreto per la vita delle persone, dal momento che - se dovesse prendere piede come innovazione utile anche per forze di polizia e simili - potrebbero apparire robot armati anche per le strade delle città.

Ovviamente sono paure pressoché infondate, dal momento che non solo la produzione di SPUR sarà riservata alle squadre speciali in azione, ma anche perché si tratta di un prototipo appena avviato (e che non si sa se riceverà ulteriori stanziamenti per la produzione in scala).

Il cecchino quadrupede sembra essere stato ideato per operazioni dove la presenza umana può costituire un pericolo troppo grande, e per permettere tiri puliti anche dalla lunga distanza. Le munizioni in uso da SPUR attualmente non sono impiegate da nessun organo militare degli Stati Uniti o di altri paesi, ma è probabile che il robot possa portare qualche novità anche in questo senso.

Voi cosa ne pensate di questo progetto? Credete che i robot armati diventeranno i soldati delle guerre future? Lo spazio per i commenti è a vostra completa disposizione, ma nel frattempo ricordate che alcuni robot sono stati selezionati per ripulire Chernobyl.

Quanto è interessante?
5