Un bootleg illegale dell'ultimo film di Ueda finisce su Prime Video: scoppia la polemica

Un bootleg illegale dell'ultimo film di Ueda finisce su Prime Video: scoppia la polemica
di

Stando a quanto riportato da diverse fonti internazionali, un bootleg (registrazione messa in vendita senza autorizzazione) di un film è clamorosamente stato pubblicato su Amazon Prime Video, per poi essere rimosso solamente dopo la segnalazione del distributore.

In particolare, come scritto anche dai colleghi di Gizmodo ed Engadget, il film in questione è "Zombie contro zombie" ("One Cut of the Dead"), pellicola di Shinichiro Ueda che ha spopolato nella Terra del Sol Levante ed è recentemente arrivata anche in Italia. Costato appena 20.000 dollari, il film horror è riuscito a stupire critica e pubblico, ma a quanto pare qualcuno ha tentato di "sabotarlo".

Infatti, qualche giorno fa l'intera pellicola è finita su Amazon Prime Video, il servizio on demand dell'azienda di Jeff Bezos che viene offerto attraverso l'abbonamento al servizio Amazon Prime. Peccato che si trattasse di un "bootleg non autorizzato", come dichiarato dallo stesso distributore Third Window Films in un tweet. Infatti, il film deve ancora arrivare nei cinema di alcuni Paesi europei e chiaramente non doveva essere pubblicato su Prime Video. I colleghi di Gizmodo affermano di aver fatto in tempo a vedere la pellicola e di aver trovato dei sottotitoli ben poco accurati. Per fortuna, Amazon ha rimosso il contenuto poco dopo la segnalazione del distributore.

Nonostante questo, non è ancora chiaro come "Zombie contro zombie" sia finito nel catalogo del servizio on demand e Amazon non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito.

FONTE: Twitter
Quanto è interessante?
3

Abbonati subito a Prime Video per vedere le ultime Serie TV uscite sulla piattaforma streaming di Amazon.

Un bootleg illegale dell'ultimo film di Ueda finisce su Prime Video: scoppia la polemica