Un curriculum vitae pieno di errori di Steve Jobs messo all'asta per 35.000 Dollari

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un raro documento scritto a mano da Steve Jobs, ovvero un curriculum vitae pieno di errori, sarà messo all'asta il prossimo mese da una popolare società attiva nel settore che, secondo quanto riportato dal Telegraph, potrebbe recuperare la cifra record di 35.000 Sterline.

Il documento, scritto a mano dall'amministratore delegato di Apple, è pieno di errore ed offre un'istantanea quanto mai intima di un periodo estremamente tumultuoso per Jobs, poco dopo l'abbandono dell'università, ma segna anche quelle che sono le sue ambizioni iniziali di entrare nel settore della tecnologia, in cui qualche anno dopo avrebbe lasciato un'impronta indimenticabile.

Nelle intestazioni si legge come indirizzo di riferimento "reed college", mentre Jobs non aveva fornito alcun numero di telefono per eventuali contatti.

A fianco alle abilità al "Computer" e "Calculator", Jobs scrive semplicemente "yes", mentre non può che strappare un sorriso quello che il giovane Steve scrive a fianco di "Access to transportation", ovvero "possibile, ma non probabile".

La domanda di lavoro in questione fu presentata da Jobs nel 1973, in risposta ad un annuncio di lavoro come "tecnico d'elettronica o ingegnere progettista".

Nelle abilità speciali parla del suo lavoro come "tecnico d'elettronica ed ingegnere progettista digitale" da Hewlett-Packard, insieme al collega Steve Wozniak, con cui avrebbe poi fondato Apple.

Jobs, nato il 24 Febbraio 1955 da padre arabo siriano e madre americana, viveva a San Francisco dopo essere stato adottato da una coppia californiana, Paul e Clara Jobs.

Il CV in questione l'avrebbe scritto durante l'anno e mezzo in cui ha frequentato l'università.

FONTE: Telegraph
Quanto è interessante?
3
Un curriculum vitae pieno di errori di Steve Jobs messo all'asta per 35.000 Dollari