Un gruppo di astronomi dilettanti ha scoperto un pianeta che potrebbe essere abitabile

Un gruppo di astronomi dilettanti ha scoperto un pianeta che potrebbe essere abitabile
di

L'elevata quantità di dati fornita dal telescopio spaziale Kepler della NASA è ancora oggi oggetto di studio da parte degli scienziati. Un gruppo di scienziati puramente amatoriali, mentre sfogliavano i registi di Kepler hanno scoperto un nuovo mondo che potrebbe essere abitabile.

Il mondo, chiamato K2-288Bb, sembra essere piuttosto speciale ed i ricercatori che hanno esaminato i dati credono che potrebbe ospitare acqua liquida, il che aumenta le possibilità che il pianeta sia abitabile.

La ricerca è stata pubblicata sull'Astronomical Journal e rivela che K2-288Bb starebbe nella costellazione del Toro, a circa 226 anni luce dalla Terra. Il pianeta orbita attorno ad un sistema stellare binario costituito da due stelle più piccole del nostro Sole. Di queste due, la più grande sarebbe circa la metà di quella massiccia, mentre la più piccola è circa un terzo del Sole.

A livello di pianeta, si tratta di un mondo significativamente più grande della Terra, si parla del doppio a livello di dimensioni, e si trova all'interno di ciò che gli scienziati hanno etichettato come la zona abitabile del suo sistema. Qualora il pianeta dovesse essere roccioso come la Terra, è probabile che questo possa contenere l'acqua sulla sua superficie, ma potrebbe anche essere un pianeta ostile alla vita per come la conosciamo.

La scoperta è finita sulle prime pagine dei giornali specializzati per una serie di motivi: innanzitutto perchè è stata effettuata da un gruppo di astronomi dilettanti, ma anche per le dimensioni del pianeta. Come affermato a più riprese dalla NASA, i pianeti tra 1,5 e 2 volte più grandi la Terra sono rari.

FONTE: BGR
Quanto è interessante?
9