Un nuovo bug (già risolto) manda in crash gli iPhone: basta la parola "Taiwan"

Un nuovo bug (già risolto) manda in crash gli iPhone: basta la parola 'Taiwan'
di

Spesso le compagnie tecnologiche sono costrette ad elaborare versioni speciali del proprio software, per essere completamente in regola con le leggi di un determinato paese; un passo fondamentale per vendere i propri prodotti all'estero.

A volte però si rende addirittura necessario ricompilare parte del codice per adattarlo alle nuove disposizioni, come nel caso della Cina, che è arrivata a disconoscere ufficialmente la dichiarazione d'indipendenza emanata dal Taiwan.

Apple è dovuta quindi correre ai ripari, rivedendo alcune delle feature presenti in iOs, ma pare che questo processo di adattamento alle leggi cinesi abbia dato via a qualche curioso bug. Stando al ricercatore informatico Patrick Wardle, iOS 11.3 e le build precedenti andrebbero in crash nel momento in cui viene digitata la parola "Taiwan" o si usa l'emoji che ritrae la bandiera del paese, indipendentemente dall'app in uso.

Una falla che ha del mistero, anche se per Wardle il problema potrebbe essere legato a determinate impostazioni di lingua e regione, che genererebbero una stringa di codice "nulla" una volta digitato il nome del paese (o la relativa emoji).

Al momento pare che Apple sia intervenuta per sistemare il problema, che su iOs 11.4.1 non sembra più presentarsi.

Nel frattempo sono emersi in rete nuovi rumor sull'ipotetico iPhone 9 LCD, che Apple dovrebbe presentare (assieme ad altri due device) in occasione del Keynote di settembre.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Un nuovo bug (già risolto) manda in crash gli iPhone: basta la parola 'Taiwan'