Un uomo morto fa causa a Facebook per il tasto “mi piace”

di

Si chiamava Joannes Josef Everadus van Der Meer, ed era un programmatore olandese. E' oggi sulle prime pagine delle maggiori testate online riguardanti il mondo della tecnologia in quanto ha fatto causa a Facebook per l'ormai famosissimo tasto "mi piace", divenuto un vero e proprio marchio di fabbrica per il social network. Il tutto perchè lo sviluppatore nel 2004 aveva creato Surfbook, una specie di social network in cui le persone condividevano link e foto con i loro amici i quali potevano esprimere i loro apprezzamenti premendo il tasto "mi piace". Alla base della denuncia non ci sarebbe solo questo elemento ma anche altre funzionalità che "mostrano una certa somiglianza" con la creatura di Mark Zuckerberg. Un dettaglio non trascurabile è dato dal fatto che van Der Meer aveva brevettato il tutto nel lontano 1998, come dimostrato da Rembrandt Social Media, una società che detiene il portafoglio brevetti del programmatore scomparso e che ne fa le veci.

Quanto è interessante?
0