Una stampante 3D economica per rivoluzionare l'industria farmaceutica

di

La stampa 3D è divenuta recentemente molto popolare, sebbene la tecnologia esista da molti anni. Gli sviluppi dell'ultimo periodo, hanno portato alla diminuzione dei costi e ad una maggiore comodità di utilizzo anche per l’utente consumer.

I campi di utilizzo delle stampanti sono pressoché illimitati: abbiamo visto prodotti modelli in scala, giocattoli, utensili di vario genere e persino parti per l’assemblaggio di armi da fuoco. Ora BioBots, una startup con sede in Philadelphia, vuole portare la stampa 3D in un altro campo: quello dei tessuti e organi umani. Macchine per fabbricare tessuti organici non sono una novità, ma il team BioBots pensa di avere un vantaggio rispetto alla tecnologia esistente. Le macchine attuali, in questo campo, sono incredibilmente grandi e anche molto costose, fino a centinaia di migliaia di dollari. La startup, ha tratto ispirazione dalle stampanti 3D consumer, e ha creato un dispositivo molto più piccolo, ad un costo molto più basso. Gli utenti dovranno utilizzare cellule come materia prima per la stampante: questa usa un particolare tipo di inchiostro che reagisce alla “luce blu”che indurisce immediatamente le strutture stampate. Questo metodo è migliore rispetto allo standard industriale, che utilizza la luce UV o la pressione, operazioni che possono danneggiare le cellule. L’azienda ha recentemente mostrato questa tecnologia al TechCrunch Disrupt di New York. Durante la conferenza la squadra ha stampato una replica dell’orecchio di Vincent Van Gogh. Il mercato primario di questa tecnologia, al momento, sono le società farmaceutiche, che potrebbero utilizzarla per testare nuovi farmaci. Gli organi stampati forniscono infatti informazioni più utili agli scienziati, rispetto alla sperimentazione animale o all’utilizzo di colture di cellule. La tecnologia, non è attualmente utilizzabile per produrre organi di ricambio per i trapianti, ma il team si sta impegnando anche in questa direzione; si tratta comunque di un obiettivo  a lungo termine. 

FONTE: techraptor
Quanto è interessante?
0
Una stampante 3D economica per rivoluzionare l'industria farmaceutica