Undici insediamenti sconosciuti sono stati appena scoperti in Amazzonia

Undici insediamenti sconosciuti sono stati appena scoperti in Amazzonia
di

Sono tante le scoperte che sono in attesa di essere portate alla luce e, a questo proposito, recentemente un team di esperti ha scoperto prove di antiche rovine di insediamenti precedentemente sconosciuti in Amazzonia. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Nature.

A creare questi insediamenti è stata una civiltà preispanica. In particolare, sono stati rivelati due nuovi grandi siti chiamati Cotoca e Landvar e 24 siti minori, 15 dei quali erano precedentemente sconosciuti. Secondo la loro ricerca, i villaggi risalgono al 500 d.C. circa al 1400 d.C., quando questa sezione dell'Amazzonia boliviana ospitava la civiltà di Casarabe.

La scoperta è importante perché è una chiara prova dell'esistenza di civiltà avanzate molto prima dell'arrivo degli europei. Gli archeologi hanno effettuato le loro rilevazioni con un elicottero che ha utilizzato lo strumento LIDAR, che mediante dei laser produce una rappresentazione 3D del terreno sottostante.

"Come per altre regioni tropicali, l'applicazione del Lidar archeologico in Amazzonia ha avviato un processo trasformativo di scoperta, documentazione e rielaborazione di ipotesi sostenute per decenni sulla natura delle società antiche", ha affermato Chris Fisher (archeologo che non è stato direttamente coinvolto con lo studio).

Senza la tecnologia, gli addetti ai lavori avrebbero impiegato 400 anni per gli stessi risultati (mentre lo studio è iniziato "solo" nel 2010). "La scoperta sfida l'attuale comprensione della preistoria amazzonica e arricchisce fondamentalmente la nostra conoscenza delle civiltà tropicali", afferma infine Fisher.

Quanto è interessante?
5