Un uomo è stato inghiottito da una balena ed è sopravvissuto per raccontarlo

Un uomo è stato inghiottito da una balena ed è sopravvissuto per raccontarlo
di

Per Michael Packard, un subacqueo in cerca di aragoste, era un normalissimo giorno di lavoro al largo della costa di Provincetown, nel Massachusetts, quando all'improvviso diventò tutto buio... in quella che è stata sicuramente l'esperienza più traumatica e incredibile mai vissuta fino ad ora dall'uomo. Una balena, infatti, lo aveva messo in bocca.

"Sono sceso a circa 13 metri in acqua, e all'improvviso tutto è diventato buio", ha dichiarato Packard all'affiliato della CNN. "Sentivo che mi stavo muovendo, ed ero tipo, 'Oh mio Dio, sono appena stato morso da uno squalo?'" L'uomo ha cercato di capire fin da subito dove si trovasse e, dopo essersi "guardato" un po' in giro, ha capito che intorno a lui non c'erano denti.

Secondo quanto stimato dal protagonista della storia, Michael deve aver trascorso circa 30 secondi nella bocca della megattera, respirando grazie ai suoi strumenti da sub. Successivamente il cetaceo è emerso e ha sputato fuori l'uomo. Il sommozzatore è stato poi soccorso da un suo compagno di equipaggio in una barca vicina, che lo ha portato subito in ospedale.

Michael era "ammaccato" ma non ha riportato ferite. Nulla di strano... perché contrariamente a quello che si pensa, visto soprattutto le dimensioni, una balena non può inghiottire un essere umano. Il motivo è molto semplice: le loro gole non sono abbastanza grandi e possono - al massimo - ingerire dei piccoli pesci.

Probabilmente il sommozzatore si trovava solo nel luogo sbagliato al momento sbagliato, quando la creatura aveva aperto la bocca per catturare rapidamente una grande quantità di cibo. Insomma, tutto è bene quel che finisce bene e Michael ha guadagnato una storia davvero epica da raccontare agli amici durante le feste.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
7