INFORMAZIONI SCHEDA
di

Robert Chmielewski è un uomo affetto da tetraplegia, ovvero una paralisi del torso e di tutti e quattro gli arti, ma recentemente è tornato a nutrirsi da solo manipolando un paio di braccia protesiche. Il tutto è stato fatto utilizzando solamente i segnali del suo cervello.

La sperimentazione clinica è stata condotta presso il Johns Hopkins Hospital di Baltimora ed era originariamente guidata dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), un'agenzia governativa del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Per controllare le protesi, Robert ha subito un intervento chirurgico al cervello due anni fa.

Durante l'intervento, sei array di elettrodi sono stati impiantati in entrambi i lati del cervello del paziente che gli hanno permesso - in pochi mesi - di controllare simultaneamente gli arti artificiali. Nell'ultimo esperimento condotto di recente (e che potrete vedere con un video allegato alla notizia) Chmielewski ha utilizzato tutto il sistema per tagliare un Twinkie con una forchetta e un coltello per poi mangiarselo.

Il passo successivo della ricerca è uno: permettere a tutti coloro che non possono di espandere il numero e il tipo di attività di vita quotidiana che possono fare con queste braccia robotiche. Gli esperti, inoltre, vogliono anche fornire all'utente un feedback sensoriale aggiuntivo man mano che le attività vengono completate.

In questo modo, persone affette da questo tipo di lesioni possono tornare a svolgere in parte una vita normale, attuando quei gesti quotidiani che prima erano impossibilitati a fare.

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
9