US Air Force, stretto accordo con iRocket per i razzi riutilizzabili

di

Se pensate che Elon Musk e la sua SpaceX siano gli unici a puntare all'utilizzo di razzi riutilizzabili, vi state sbagliando. Infatti, una startup di New York chiamata iRocket è riuscita a ottenere un contratto con la US Air Force.

In particolare, stando anche a quanto riportato da SpaceWatch e TechCrunch, in seguito alla precedente collaborazione con lo Space and Missile Systems Center, l'aeronautica militare statunitense ha scelto di affidarsi alla succitata azienda per lanciare satelliti in orbita (più precisamente, nella cosiddetta LEO, ovvero Low Earth Orbit, orbita terrestre bassa). Per chi non lo sapesse, la "punta di diamante" di iRocket è il razzo chiamato Shockwave, pensato per trasportare un carico utile massimo di circa 1500 kg.

In ogni caso, i piani relativi al futuro della startup non si limitano semplicemente al business dei "piccoli satelliti". Infatti, iRocket prevede di fornire servizi di assistenza satellitare entro il 2025. Tornando a Shockwave, la società ha intenzione di effettuare il primo lancio entro il 2023. La base di partenza? Attualmente non sembra ancora essere stata decisa in via definitiva, ma tra le più quotate c'è il Launch Complex 48 del Kennedy Space Center (Cape Canaveral, Florida).

Nel caso ve lo stiate chiedendo, sì: la "sfida" a SpaceX potrebbe essere interessante. Tuttavia, al momento iRocket ha ancora tutto da dimostrare, mentre Elon Musk e soci hanno già portato a casa risultati ragguardevoli. Staremo a vedere, sicuramente la concorrenza può essere un motore importante per il progresso.

FONTE: SpaceWatch
Quanto è interessante?
2
US Air Force, stretto accordo con iRocket per i razzi riutilizzabili